biennale coi miei alunni. ricordo la vergogna nel mostrarmi (ai loro occhi) attratta da uno scheletro.
non

kosuth: con giuseppe un pomeriggio, cercando qualcosa che mi ricordasse te.
daniela e lucio fontana. presunta primavera. malessere ma lei no.
 amore: proprio perché non ci pareva fosse.
artiglieria seicentesca 
Nico, vita mia. Ti fotografavo e già non eri più mio.

roma. my bloody valentine, vatican shadow. springtime e tanta merda 
delle cose, delle persone -che non sento mai nel durante- ricordo solo il mio ultimo sguardo verso loro. di quello loro poco mi fotte. questa foto è l'ultima occhiata pigra al liceo che non ho vissuto se non quando io  già  più non v'ero. l'altrove mi ammazza. il contempo m'atterrisce.